CONSERVAZIONE DEGLI ALIMENTI SOTTOVUOTO

Come fare e perché ti semplificherà la vita

La conservazione degli alimenti sottovuoto non è un privilegio unico dei ristoranti: puoi farlo tranquillamente a casa tua ed è più facile di quello che pensi!

“Cosa posso conservare sottovuoto?”

“Quanto dura un alimento sottovuoto?”

“Costa molto questo sistema di conservazione?”

Sono solo alcune delle domande che ricevo ogni volta che sui social condivido la preparazione del mio menù settimanale.

Il magico potere del sottovuoto

La conservazione degli alimenti sottovuoto allunga (e di molto) la loro durata. 

Ma come funziona? Alcuni microrganismi crescono e si moltiplicano in presenza di ossigeno; con il sottovuoto l’aria viene eliminata da contenitori e sacchetti e questo consente una conservazione prolungata rispetto a quella tradizionale. 

Un altro aspetto importante del sottovuoto è l’arresto dello sviluppo di alterazioni chimiche dovute all’ossigeno, ecco perché il sottovuoto mantiene fresco l’alimento e lo protegge da odori esterni.

Altro fattore fondamentale che aiuta la conservazione e l’integrità dei cibi è la temperatura, ma ne parleremo meglio in un altro articolo. 

Con questo metodo si possono conservare alimenti sia freschi che cotti, e possono essere riposti sia in frigorifero che in congelatore.

La tabella di conservazione degli alimenti

Ecco la tabella con i vari i tempi di conservazione degli alimenti con – e senza – sottovuoto. 

Si capisce subito quanto quanto questo sistema sia fantastico per migliorare la tua gestione e organizzazione settimanale, vero? Riuscire a lavorare le preparazioni (o anche solo le verdure, che richiedono molto tempo) in un’unica giornata e averle fresche e pronte per l’intera settimana fa veramente la differenza!

CONSERVAZIONE IN FRIGORIFERO A TEMPERATURA CORRETTA

ALIMENTONO SOTTOVUOTOSOTTOVUOTO
FRUTTA4-6 giorni15-20 giorni
ORTAGGI2-3 giorni7-9 giorni
FORMAGGI MOLLI4-5 giorni15 giorni
FORMAGGI STAG.15 giorni30-60 giorni
PESCE1-3 giorni4-6 giorni
CARNE2-3 giorni6-8 giorni
AFFETTATI 3 giorni15 giorni
SALUMI STAG.15 – 20 giorni150-180 giorni
PASTA FRESCA3-5 giorni16-20 giorni
CROSTATA3-5 giorni12-15 giorni

CONSERVAZIONE IN FREEZER

ALIMENTONO SOTTOVUOTOSOTTOVUOTO
CARNI3-5 mesi10-15 mesi
PESCE2-3 mesi9-12 mesi
VERDURA7-9 mesi15-20 mesi

Alimenti conservati sottovuoto: come li cucino?

Naturalmente puoi semplicemente tirare fuori il tuo cibo dal sacchetto del sottovuoto e cucinarlo normalmente (o scongelarlo prima, in caso fosse in freezer). Se non lo usi tutto, puoi tranquillamente rimettere quello che non ti serve nel sacchetto e rifare il sottovuoto.

Ma esiste anche la cottura sottovuoto. Non te la consiglio durante la settimana, quando sicuramente hai tempi più frenetici, ma può essere un’idea da non sottovalutare nel weekend. 

Ti basterà avere gli appositi sacchetti termoresistenti ed eventualmente lo strumento che serve proprio per questo tipo di cottura; personalmente ho solo i sacchetti e uso il piano a induzione per mantenere la temperatura bassa e costante.

Andiamo con ordine…

La cottura sottovuoto a basse temperature (CBT), oppure chiamata anche Sous Vide (dal francese) è una tecnica che prevede di cuocere gli alimenti a temperature basse e costanti per un tempo più lungo. 

I risultati sono sorprendenti! Sia dal punto di vista nutrizionale che del gusto

Cottura diretta

Nella modalità diretta, la cottura avviene a una temperatura compresa tra i 65° e 95°C. L’alimento crudo, confezionato all’interno degli appositi sacchetti termoresistenti, viene poi cotto sottovuoto.

 La cottura può avvenire in forno a vapore o per immersione in acqua. 

Per gli ortaggi la temperatura sarà più alta (90-95°C), mentre carni e pesce richiedono una temperatura più bassa (70-80°C). 

Dopo la cottura l’alimento può essere servito subito, oppure fatto raffreddare rapidamente (abbattitore di temperatura o acqua e ghiaccio) una volta raffreddato si può conservare in frigo o in congelare.

Cottura indiretta

La modalità indiretta consiste nel procedere prima con la cottura tradizionale e successivamente con quella sottovuoto. 

Ad esempio la carne può essere prima rosolata o passata in griglia e dopo inserita nei sacchetti, così da procedere con la cottura sottovuoto.

Il sottovuoto è un ottimo sistema anche per far marinare gli alimenti: questa tecnica diminuisce i tempi del 70% rispetto a quella tradizionale! Togliendo l’aria il condimento viene letteralmente spinto all’interno delle fibre della carne e questo garantisce anche una maggiore tenerezza e succosità.

Sia che tu voglia provare la conservazione degli alimenti sottovuoto, sia che tu voglia cucinarli in questo modo, ecco cosa devi avere a portata di mano. 😉


Pompa per il sottovuoto della Zwilling comoda, compatta e potente per mettere le tue preparazioni sottovuoto in un battito di ciglia. Con questo kit organizzare le tue preparazioni sarà ancora più facile e comodo.

Ronner Sous-Vide per cottura a bassa temperatura.

Controllo preciso della temperatura.

Un libro completo per iniziare a sperimentare questo tipo di cottura. Tabelle con temperature e tempi di riferimento per una cottura perfetta. Grazie alla cottura sottovuoto le proprietà nutrizionali, e il sapore si conservano più a lungo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.