MELANZANE GRIGLIATE SUPER SAPORITE

In questo periodo in molte mi avete chiesto modi ‘ alternativi’ per smaltire melanzane e zucchine che l’orto produce. Oggi vi propongo questa ricetta di melanzane, ma potete replicarla anche con le zucchine.

Potete mettere in un vaso di vetro, con olio extravergine e poi far bollire i vasetti. In questo modo avete zucchine e melanzane buone e saporite anche nel periodo invernale.

Realizza questa ricetta con melanzane dalla consistenza soda, con la buccia lucida e liscia, senza ammaccature. La qualità della materia prima è la base per la riuscita ottimale di un piatto.


INGREDIENTI PER 4-6 PERSONE :

  • 6 melanzane lunghe
  • sale
  • 2 spicchi di aglio sbucciati e tagliati a rondelle
  • peperoncino q.b ( decidi tu il grado di piccantezza che vuoi conferire al piatto)
  • olio evo
  • prezzemolo abbondante tritato

PROCEDIMENTO:

  • lava le melanzane, elimina il peduncolo con un coltello
  • taglia la melanzana a metà
  • in uno scolapasta riponi la melanzana con la parte tagliata verso l’alto e cospargi di sale fino
  • lascia spurgare la melanzana per una notte intera ( questa operazione puoi farla la sera dopo cena, riponi in frigo le melanzane tagliate e con il sale)
  • accendi il fuoco al massimo e posiziona sopra la piastra / bistecchiera ( quello che hai a disposizione)
  • lascia che si scaldi per alcuni minuti senza nulla sopra
  • posiziona le melanzane nella piastra e fai cuocere fino a quando la melanzana si stacca bene ( circa 5 minuti per lato) questo dipende dalla grandezza della melanzana e dal tipo di fuoco che hai
  • gira la melanzana e cuoci dall’altro lato
  • quando sono cotte metti le melanzane in un piatto da portata, cospargi con prezzemolo abbondante, peperoncino e abbondante olio evo
  • ripeti l’operazione fino a quando sono tutte cotte
  • conserva in frigo prima di servire

Con questa preparazione puoi conservare le melanzane per 2-3 giorni in frigo coperte.


Scarica qui il PDF della ricetta

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.