Hai stampato i planner proposti nel post precedente? Sei riuscito a pensare a qualche piatto ? Ti sembra complicato compilarlo?

ASPETTA , NON ABBANDONARE SUBITO L’IDEA!

Ti elenco subito dei buoni motivi per iniziare a fare il tuo planner settimanale.

  1. ORGANIZZAZIONE: sapere con precisione cosa preparare la settimana successiva ti aiuta a semplificare l’organizzazione dei pasti della famiglia, e puoi organizzarli anche in base ai pasti che fanno a scuola i tuoi figli, in modo tale da non proporre la stessa pietanza
  2. RISPARMIARE: sapere cosa acquistare e la quantità esatta ti facilita la spesa, ti porta a concentrarti solo su quello che hai segnato nella lista , in questo modo riesci a risparmiare settimana dopo settimana
  3. MENO SUPERMERCATO: avere tutto scritto nero su bianco ti porta a fare la spesa in modo concreto, senza doverci andare ogni 2 giorni perché hai dimenticato qualcosa o avuto un’illuminazione su cosa cucinare
  4. PIU’ TEMPO PER TE: avere ben chiaro cosa fare ti porta a organizzarti meglio, riducendo i tempi in cucina e avendo cosi tempo maggiore da dedicare a cose magari più piacevoli
  5. CIBO MENO SPRECATO: quante volte ti è successo di acquistare qualche pietanza , e poi di doverla gettare perché non hai avuto tempo o modo di prepararla? Con questo metodo vedrai che questo non accadrà più
  6. DISPENSA OK:avrai una dispensa sempre organizzata , senza avere un grosso quantitativo di alimenti da gestire , e date di scadenza da controllare

TI HO CONVINTO ? DAI PREPARIAMO IL PLANNER!

  1. DISPENSA:la prima cosa che ti consiglio di fare prima di iniziare a stilare il tuo planner è quella di controllare e segnare tutto quello che hai in dispensa , ti accorgerai di avere più cose di quello che pensavi (in questo periodo ti puoi fare aiutare dai bimbi, cosi sono occupati e ripassano un pò di matematica , puoi fargli fare conversioni, somme )
  2. LISTA: fai una lista dei piatti che solitamente prepari, suddivisi in primi piatti/ contorni/ secondi piatti/ sughi/ piatti unici. Questo ti servirà per avere un quadro generale dei piatti che di solito prepari , e capire i possibili abbinamenti da fare anche in base al menù della scuola ( se hai figli che pranzano li )
  3. TEMPO: scegli bene i piatti che vuoi inserire nel planner , pensa alla tua organizzazione settimanale in base al lavoro , e agli impegni extra scolastici dei figli. Io ad esempio ho i bimbi impegnati 3 giorni a settimana con lo sport, in quelle giornate metto sempre preparazioni che richiedono poco tempo, o piatti che posso preparare in anticipo, come zuppe , vellutate .
  4. ESSENZIALI: come già anticipato qui , io consiglio sempre di avere nella propria cucina , dispensa degli elementi, preparazioni che possono essere utilizzate per diverse pietanze.
  5. INSERIRE I PASTI: attenzione a quando inizi a inserire i piatti, valuta bene le verdure che hanno una durata limitata ( come insalatina , la valeriana etc ) se tu le acquisti il sabato considera che non puoi andare a consumarle giovedì o venerdì , il prodotto non sarà più particolarmente fresco , a differenza di carote , zucchine, melanzane, peperoni etc. che se mantenuti negli appositi contenitori per verdura possono durare anche più di una settimana.
  6. GRAMMATURE: calcola le grammature dei vari prodotti che hai nel planner ( verdura, carne , legumi secchi o freschi, pesce, frutta)
  7. LISTA DELLA SPESA: ti consiglio di partire dal primo giorno della settimana, segna tutti gli ingredienti che vai ad utilizzare per i pasti inseriti e ripeti l’operazione per i giorni seguenti. AD ESEMPIO : se lunedì hai messo – pranzo PASTA CON ZUCCHINE + INSALATA MISTA e alla -cena PETTO DI POLLO CON CAROTE AL FORNO , andrai a segnarti : pasta 80 gr ( calcolo a persona )- zucchine 100 gr – insalata mista – petto pollo 140 gr – carote 200 gr . Il primo periodo la cosa ti può risultare ‘impegnativa’ , ma credimi che nel giro di qualche settimana ti verrà naturale compilare il planner e anche le grammature dei piatti .

Ti lascio dei pdf da scaricare e stampare gratuiti. In uno puoi segnare tutto quello che hai in dispensa, nell’ altro invece segnare le grammature di pasta , verdura, carne , pesce, legumi, etc in questo modo le hai sempre a disposizione, e le impari facilmente.

Ho realizzato anche un planner giornaliero , alcuni si trovano meglio gestendo le cose giorno per giorno. Ad ognuno il suo !

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.